Antico Lemine

MAGGIO - Novembre 2022

Antico Lemine è il tradizionale festival del Medioevo e del Rinascimento rurale almennese che intende valorizzare lo straordinario patrimonio costituito dal Parco del Romanico degli Almenno.

9 OttobreOre 17.00
Bosco dell'Agro
Ingresso Gratuito
Spettacoli

ALBERI IN CAMMINO

Domenica 9 ottobre 2022, ore 17.00

Almenno San Bartolomeo, Corte di San Tomè

ALBERI IN CAMMINO

Spettacolo itinerante di e con Gabriele Parrillo

progetto promosso da Associazione Turbolenta e Festival della Lentezza

testi di Shakespeare, Tasso, Hesse, Gualtieri, Caproni, Keats

musiche composte ed eseguite dal vivo da Daniela Savoldi al violoncello

coreografie Cora Steinsleger

Info

Ingresso libero.

Lo spettacolo è itinerante: partendo dalla Corte, si snoderà attraverso diversi punti all’interno del bosco dell’Agro di Almenno. Si consiglia un abbigliamento adatto per passeggiate nei boschi.

Al termine dello spettacolo (ore 18.30 circa), possibilità di aperitivo in Corte (€ 10,00) con prenotazione obbligatoria entro venerdì 7 ottobre (035-553205 / info@fondazionelemine.eu).

In caso di maltempo, l’evento verrà sospeso.

Evento realizzato in collaborazione con deSidera Teatro, con il sostegno del Comune di Almenno San Bartolomeo

_______________________________

«Con la creazione di “Alberi in Cammino”, lo scorso anno, abbiamo suggerito una possibile strada, avvicinandoci insieme, dal punto di vista fisico ed emotivo, ai nostri alberi secolari. Uscivamo dalla pandemia e più che mai sentivamo il bisogno di tornare a respirare. Chi meglio dei boschi ci poteva aiutare a essere consapevoli del respiro, che rinnova in noi a ogni istante il soffio di vita? In questa nuova edizione andremo a incontrare e festeggiare gli Alberi Madre», spiega l’attore e regista Gabriele Parrillo, che sarà accompagnato dalla danzatrice e coreografa Cora Steinsleger e dalla violoncellista Daniela Savoldi, alchimista del suono.

I camminatori saranno guidati dai suoni e dalle parole che faranno da eco alla voce del bosco, mentre le note del violoncello condurranno al cospetto degli alberi. Lo spettacolo mette insieme una serie di testi suggestivi, partendo dai bellissimi versi secenteschi sul mito di Orfeo ed Euridice di Giovambattista Marino, per arrivare a quelli della poetessa Mariangela Gualtieri, che costituiscono delle vere e proprie indicazioni di regia su come vivere questo cammino dedicato alla Natura: un intessersi di parole, note e passi di danza, in un respiro comune, dove i camminatori si troveranno magicamente protagonisti.

Gabriele Parrillo, regista e interprete di Alberi in cammino

«Portare il Teatro fuori dal suo edificio, luogo in cui lavoro appassionatamente da trentacinque anni, significa cercare e ritrovare il cuore di ciò che per me è il Teatro: la relazione, la presenza, un’esperienza irripetibile ogni volta, che tocca chi vi partecipa e resta nella memoria come un atto realmente condiviso. Saliremo insieme verso gli Alberi Madre, adornati a festa con il mito di Orfeo, la storia di Filemone e Bauci, i versi illuminanti della Gualtieri e la fiaba geniale di Silverstein, incastonati nelle musiche e nelle danze di Daniela Savoldi e Cora Steinsleger. Noi, dal canto nostro, aspetteremo i camminatori con la trepidante attesa di una festa. E ancora una volta, nel soffio di poche ore, si compirà la magia».

Gabriele Parrillo, attore e regista romano, insegnante Linklater per liberare la voce naturale. Trasferitosi in Appenino, ha dato vita a un teatro in cammino a cielo aperto, sull’onda del successo del Cammino del Perdono, partito dal Castello di Canossa (2010-2018), che ha avuto diverse edizioni e visto la partecipazione di numerosi artisti, fra cui Luigi Lo Cascio. Alberi in Cammino è il suo nuovo progetto insieme al Festival della Lentezza.

 

Condividi sui social
Torna su